ūüéČ Siamo in diretta sull'app store di iOS

Tattiche per favorire il consumo e l'arricchimento dei contenuti

Introduzione

Catturare tutto

Analogamente a quanto introdotto nella sezione Scaricare il cervello, il primo passo consiste nel catturare le informazioni in modo da registrarle da qualche parte e poterle consultare in seguito.

Questa fase è fondamentale per non perdere la concentrazione.

La differenza con quanto introdotto in precedenza è che l'elemento da catturare non proviene dal vostro cervello (un pensiero, un'idea, ecc.) ma da una pagina web, ad esempio.

√ą possibile rivedere questi link e note settimanalmente, programmarli per il consumo e forse anche aggiungere un contesto aggiuntivo a ci√≤ che si desidera fare con essi.

Assicuratevi di rivederli il pi√Ļ regolarmente possibile, in modo da non accumulare un enorme elenco di contenuti non consumati, che probabilmente sar√† demotivante.

Note di flusso

L'annotazione basata sul flusso è uno dei modi migliori per consumare i contenuti ed è popolare perché è pratica e diretta per la maggior parte delle persone.

Come entrano in gioco le note di flusso? √ą semplice. Tenete un foglio di carta vuoto sulla scrivania per annotare le informazioni identificative dei contenuti che ritenete interessanti.

Una volta annotati i contenuti di quella pagina, rivisitatela regolarmente per vedere se alcuni temi/argomenti sono di vostro interesse. In caso affermativo, approfondite questi temi o idee.

Se un'idea non va d'accordo con altri temi o argomenti della vostra lista, rivalutatene il valore e valutate se può essere utile per voi o per la vostra carriera.

Lo svantaggio maggiore è quello di avere un foglio di carta sulla scrivania. Questo approccio è anche svantaggioso quando si tratta di registrare contenuti interessanti quando non si è alla scrivania.

Metodo Cornell

Un metodo per prendere appunti ideato negli anni Cinquanta da Walter Pauk, professore di educazione alla Cornell University, √® uno dei metodi pi√Ļ diffusi per migliorare l'elenco dei contenuti.

Se avete costruito un elenco di contenuti che desiderate consumare, prendete in considerazione l'aggiunta di un contesto e di funzioni supplementari utilizzando il metodo Cornell.

Ecco i passaggi:

  1. Durante la fruizione dei contenuti, annotate il maggior numero di fatti e idee degni di nota nell'area degli appunti.
  2. Riassumete i fatti e ponete domande sul contenuto nella colonna degli spunti. Le note principali dovrebbero essere in grado di rispondere alle domande poste qui.
  3. Scrivete il riassunto dell'intera sessione o del contenuto in 2-4 frasi usando le vostre parole.
  4. Rivedere e riflettere regolarmente sul riassunto per ricordare e conservare le informazioni.

Richiamo attivo

Il processo è piuttosto semplice:

  1. Scegliete i contenuti che volete consumare
  2. Creare domande basate sul contenuto
  3. Ponetevi queste domande per mettervi alla prova

L'idea è che quando si costringe il cervello a recuperare le informazioni, si impara attivamente il concetto invece di consumarlo passivamente. Il richiamo attivo vi rende anche consapevoli di elementi/argomenti che non capite e che potrebbero richiedere ulteriore attenzione.

Ripetizione distanziata

Quando si impara qualcosa, per ricordarlo a lungo termine bisogna recuperarlo dalle profondità del cervello. Uno dei metodi di apprendimento basati su prove di efficacia, divenuto molto popolare negli ultimi 20 anni, si chiama ripetizione distanziata.

Il processo è semplice. Una volta appreso qualcosa dopo aver consumato contenuti in merito, cercate di ricordarlo negli intervalli successivi.

  • Prima ripetizione: 1 giorno
  • Seconda ripetizione: 7 giorni
  • Terza ripetizione: 16 giorni
  • Quarta ripetizione: 35 giorni

Questo processo vi garantirà di ricordare i contenuti a lungo termine, poiché avrete dato al vostro cervello il tempo necessario per dimenticare le informazioni e poi richiamarle attivamente.